Super Linux: Come rivitalizzare un vecchio PC con GNU/Linux

di | 3 Luglio 2013

Se avete un vecchio PC che non volete buttare o non volete comprare uno nuovo per usare i nuovi OS Microsoft potete rivitalizzarlo con una distro GNU/Linux.

Un esempio lampante è il mio.Ho rivitalizzato un vecchio iBook G4 con Lubuntu,ma il mio è un caso più difficile,in quanto la Apple,oltre a dimenticarsi il tasto destro,usava processori PowerPC di Motorola,quindi è necessaria una procedura più difficile (ora usa processori Intel,e se dite a un fanboy che avete messo GNU/Linux su un Mac vi ammazza)
Se il vostro PC ha 1.5 GB di RAM potete tentare benissimo un’installazione di Ubuntu GNOME,ma sarà abbastanza rallentata.
Se il vostro PC ha 512 MB -1 GB potete installare Xubuntu o MATE.Mate è meglio,ma purtroppo non è nei repository di Ubuntu,ma potete installarlo dopo.Se volete MATE potete installare una delle Classic Remix del Prof.Ing Antonio Cantaro
Se il vostro PC ha meno di 512 MB ma più di 256 MB potete installare Lubuntu,un DE molto leggero e semplice,senza molti fronzoli.MATE,se alleggerito un po’ può andare anche su queste macchine.
Se avete meno di 256 MB di RAM siete un caso particolare.Dovete fare un’installazione minimale installando il pacchetto lubuntu-core .
Lubuntu-core richiede almeno 120 MB di RAM.
Se avete meno di 120 MB dovete usare una delle distro apposite.Basta cercare su Google.
Nei casi più estremi c’è ttylinux,che ,come suggerito dal nome,è a riga di comando (tty sono le console non grafiche di GNU/Linux).
Nota ironica:
Sui vecchi PC potete mettere MS DOS,Windows 9x o FreeDos 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *