Come scoprire se un appello è una bufala

di | 26 Agosto 2013

Ciao a tutti,se vedete su FB e simili un appello e volete scoprire se è vero o una bufala, vi spiegherò come fare.

In primis dovete andare sui famosi siti di bufale.
L’autorità italiana in fatto di bufale è Paolo Attivissimo col suo servizio antibufala raggiungibile all’url www.antibufala.info.
Se lo trovate lì (sbufalato o meno) siete a posto.
Se invece l’appello non è li, c’è l’autorità mondiale dell’antibufala,cioè Snopes (http://www.snopes.com/).
Si trovano molti appelli in molte lingue. Se non c’è nemmeno lì trovate delle frasi chiave (o frasi specifiche) e cercatele su Google e poi su Google Groups (quindi su Usenet).
Se l’appello è a tema informatico spesso è stato analizzato da famosi siti di Antivirus.
Inoltre anche io faccio le indagini antibufala, le trovate qui
Se avete trovato qualcosa (sia a favore sia contro) siete a posto,mentre se non c’è nulla bisogna controllare il messaggio.Ci sono contraddizioni evidenti? Se così è probabile che sia una bufala.
Ci sono riferimenti temporali e/o a società e testate giornalistiche? allora cercate su Google i riferimenti.
Se non sono veri è probabilmente una bufala.
Ci sono contatti? Provate a scrivere un email (o una lettera) agli indirizzi citati,o fare una telefonata.
Se non esistono molto probabilmente è una bufala.
Anche l’inesistenza di contatti/riferimenti sono gravi sintomi di bufala.
Se ci sono immagini analizzatele con Google Immagini (ho scoperto così la bufala dell’Agente Arancio) 
Dopo aver scoperto se è una bufala o no pubblicate il ‘rapporto’.
Se non avete un blog inviatemelo e pubblicherò la vostra smentita (a vostro nome) a patto che non vogliate condizioni più restrittive di quelle di questo blog.
Se ne volete una meno restrittiva va benissimo.

Se volete segnalarmi una bufala contattatemi tramite il form di contatto a lato pagine.

Ciao da Sciking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *