Breve presentazione a Linux Mint,alternativa a Windows.

di | 26 Settembre 2013

In questo post vorrei presentare agli utenti Windows un sistema operativo GNU/Linux che si chiama Linux Mint.

Deriva dalla celebre Ubuntu,ma offre un desktop più simile a Windows.
Io vi descriverò la versione 13 (a lungo supporto) con desktop MATE (che è più leggero).
Linux Mint richiede (versione a 32 bit) :
Un processore x86 (almeno un Pentium III o IV per un uso confortevole).
512 MB di RAM (meglio 1GB).
Almeno 6 GB di spazio su HD.
Scheda video che supporti 800×600
Drive CD/DVD o USB.
Mint si può scaricare dal sito ufficiale.
Lo si può installare in due modi:
Installazione su Windows:
È un installazione che avviene tramite un programmino (Mint4Win) che installa Mint dentro Windows permettendo al boot di scegliere che OS avviare.È più un installazione d’assaggio,e infatti ve al consiglio per provare Mint.
Partizionamento:
Divide l’HD in più parti.
È l’installazione seria e pulita.
FAQ

Perché Mint e non Ubuntu?
Ho scelto Mint perché è più adatta all’utente comune e ha più codec di Ubuntu.
Quindi dovrete smanettare meno 😉
C’è il software?
Sì,e lo trovi nel Gestore Software.
Ci sono 40’000 software scaricabili gratis dal Gestore Software.
Posso usare i programmi di Windows?
Molti software di Windows sono usabili tramite Wine.
Però a volte è meglio usare le alternative libere.
Le applicazioni incluse in Linux Mint:

LibreOffice
LibreOffice è una completa suite da ufficio, alternativa a MS-Office, che permette di usare i documenti di Office.È molto valida
Pluma
Un utile editor di testo con molte funzioni.
Gestore archivi
Un software paragonabile a WinZip che permette di operare sugli archivi compressi.
GIMP
Un potente software di fotoritocco.Permette di fare foto ritocchi molto belli e difficilmente visibili.
Firefox
Un browser per navigare online.
Thunderbird
Un software per l’email molto potente e facile da usare.
Banshee
Lettore multimediale.
Brasero
Software di masterizzazione.
Ce ne sono altri,ma li scoprirete pian piano.
Mint è un SO molto personalizzabile.
Per questa ‘prima lezione’ è tutto e vi rimando al manuale di Mint:
E al mio Ebook Passare a Linux:
Ciao da Sciking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *