Critica ad iPhone

di | 4 Febbraio 2014

Nota: Questo post originariamente era sul gruppo Informatica Semplice.

Essendosi sviluppato bene ho pensato di approfondirlo nel blog.
Perché mai dovrei comprare un cellulare:
1) Che non ha uno slot MicroSD
2) Che ha un sistema chiuso.
3) Che per fare qualunque cosa all’infuori di telefonare e usare le iApp devi fare JailBreak.
4) Ha la batteria SIGILLATA. FISSA
5) Che usa un connettore NON-STANDARD
6) Dove non posso cambiare OS.
7) Dove per scrivere app devo comprare un PC della stessa casa produttrice.
8) Dove se un app non è approvata da Mamma Apple non posso usarla.
9) Dove Mamma Apple mette limitazioni artificiose
Visto che qui ho più spazio approfondirò le motivazioni.
1) L’iPhone non ha uno slot MicroSD.Lo hanno tutti i telefoni moderni decenti.Se saturate la memoria di un Android (o di altro sistema) potrete usare la SD,su iPhone dovete prendere quello di taglio più grosso.
2) I sistemi BSD hanno grandi potenzialità.Però una BSD chiusa ,limitata come iOS è sinceramente ridicola.
3) Se su iOS si vogliono usare app non approvate da Apple o sfruttare le potenzialità di Unix bisogna fare il Jailbreak.Questo è un rischio,in quanto c’è il rischio di danneggiare il software dell’iPhone e di perdere la garanzia.C’è da dire che anche Andorid viene preinstallato senza privilegi di root,ma è molto più aperto e alcune aziende ti permettono di fare Rooting senza problemi.

4) La batteria sigillata fissa proprio mi manda in bestia.Su tutti i telefoni che ho visto (sia Smartphone sia Feature) la batteria non è sigillata fissa e si cambia.Su iPhone no.
Solo questo non me lo farebbe comprare.
5) Anche l’uso di connettori non standard mi manda in bestia.Se lo standard c’è va usato.
È odioso poter caricare decine di device con il microUSB (e non preoccuparsi di rotture del cavo) e dover usare  Lightning per l’iPhone
6) Sui device non-apple si possono mettere ROM o anche cambiare OS.
Su iPhone non si può (se non sul primo uscito,l’EDGE) e se iOS non vi piacesse ve lo dovete tenere.
7) Se voglio scrivere app per Android posso usare Windows/Linux/Mac,se voglio farla per Firefox OS posso usare il DOS,se voglio.Se volgio scrivere un’app per iOS devo per forza comprare un PC della Apple,che spesso a parità di Hardware costa molto di più.
8) Su Android basta disattivare un’opzione per installare app da .apk,su Firefox OS basta che un programmatore competente usi i Manifet,su Maemo basta usare i .deb.
Su iOS senza fare Jailbreak posso installare solo app approvate da Apple dallo store.
9) il Bluetooth è la limitazione più evidente,ma c’è altro.
Alcune di queste cosa valgono anche per Android,ma sono meno.
E lo dico da ‘esterno’,in quanto iOS mi fa veramente cagare,ma pure Android non scherza.
Diciamo che gli unici che si salvano sono OpenMoko e Maemo (ho Firefox OS perché lo ritengo il meno peggio e perché le app in html5 mi interessano,ma Maemo è spettacolare)
PS. Anche alcuni telefoni/tablet Android hanno cose come connettori proprietari,limitazioni ecc.
Ecco,sono merda,e sono peggio di iPhone.
Linux è per natura aperto,e limitarlo così è un crimine.
PPS. Secondo me se togliessero un po’ di limitazioni quelli di Apple sarebbe meglio.
BSD sul cellulare potrebbe essere meglio di un pc 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *