Android L copiato da iOS 7 e 8? [Antibufala]

di | 8 Luglio 2014

[NOTA: Inizialmente questo era un post informatico, ma vista la foga dei siti Apple è stato necessario pubblicarlo come Antibufala]

Dopo la presentazione di Android L molti siti Apple hanno gridato allo scandalo della copia da iOS.

Dopo il doveroso invito a guardare la trave nel proprio occhio, ho deciso di indagare.
Ovviamente non è che si trovi moltissimo materiale (e screenshot) di Android L, ma l’indagine sarà su quel poco che si trova.
Home Screen
L’unica similitudine che ho notato è nell’icona del telefono.
Per il resto è completamente diversa.
Inoltre su Android su potrà, come solito e senza perdere la garanzia, modificare icone e temi.
Schermata di Blocco
Se c’è una vittima di una seppur minima copia forse è Firefox OS, sicuramente non iOS.
Ed è vittima di una minima similitudine di stile, in quanto la schermata è molto diversa e sicuramente innovativa.
Schermata Notifiche
Anche qui è molto innovativa e ricorda quella di Blocco.
Non noto copie evidenti e non.
Schermata di Controllo
Qui devo dire che non è copiato, ma probabilmente ispirato.
Ma visto che di app “Control centre” [e, per la cronaca, iOS 7 corregge ‘centre’ con ‘center’ e ‘cronaca,’ con ‘cronaca!’, ma sorvoliamo] per Android ce ne sono a bizzeffe, non possiamo sapere se hanno ‘copiato’ da Apple o da uno sviluppatore meno famoso.
È un po’ come Cortana, non sappiamo se è ispirato a Siri, Google Now oppure SVoice.
Però è diverso il metodo d’accesso.
Tastiera
Anche qui, la copia del software Apple non sussiste.
La riga con le correzioni non è certo stata inventata da Apple (la ha il mio vecchio Alcatel OTF, uscito molto prima di iOS 8) e alcune versioni di Android la hanno.
Inoltre lo stile della tastiera non c’entra nulla con quello di iOS e, al massimo, ricorda (lontanamente) quello di Windows Phone 8, oppure di qualche Firefox OS recente.
Dialer (non le zecche ormai pensionate che chiamano gli 899, l’app che chiama)
Bah… A parte il piatto (che comunque è stato presentato per la prima volta da Microsoft), non c’è alcuna copiatura di iOS.
Assistente vocale
Schermate simili, ma su Android c’erano da molto tempo…
Ovviamente c’è anche “OK Google”, che potrebbe sembrare copiato da “Hey Siri”, ma comunque “OK Google” c’era da tempo, quindi al massimo è la Mela a copiare.
Fotocamera e Galleria
La fotocamera è molto minimale e diversa da quella di iOS, mentre la galleria qualche similitudine la ha.
Conclusioni :
Android L ha pochissime parti non originali, e non sono tutte prese da Apple.
Inoltre anche Apple qualche cosina se l’è copicchiata.
Link degli Screenshot : www.yourlifeupdated.net/android/android-l-vs-ios-8-ecco-tutte-le-differenze/
[SEZIONE ANTIBUFALA]
Notare che i siti Apple (quello linkato da me è imparziale e fa un confronto senza nemmeno voler valutare se c’è copia) pubblicano solo screen che danno l’impressione della copia, senza pubblicare il resto.
Quindi danno una visione molto parziale (in puro stile sovietico).
È come se io creassi una pagina sulla sindone nascondendo quello che dice la religione (o la scienza, e le sue varie idee diverse) e la “seconda sindone” del Prof. Garlaschelli.
Sarebbe molto, molto scorretto…
Inoltre qui vige il principio di Belzebù.
Quindi se un sito Apple dice “Android è copiato da iOS” è ben poco autorevole (come in questo caso).
Inoltre ho trovato altri screen e informazioni che riducono molto le accuse di copia.
Quindi le pagine che affermano che Android L è una copia di iOS sono bufale.
Inoltre ho dei dettagli interessanti sulla tastiera, che essendoci su Android e altri OS prima che su iOS potrebbe essere un’arma a doppio taglio.
Uno che si informa poco pensa che iOS la ha da tempo, mentre uno che si informa decentemente scopre che chi ha copiato, al massimo, è Apple.
Con questo l’analisi antibufala è conclusa.
Alla prossima bufala (informatica o no)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *