Hackerata Linux Mint

di | 21 Febbraio 2016

Notizia molto importante: Se avete scaricato Linux Mint, soprattutto la 17.3 Cinnamon, riscaricatelo e cambiate le password. Riguarda solo quelle scaricate dal sito, non quelle via Torrent. Linux Mint fornisce le checksum per sapere se avete una ISO infetta o no.

6e7f7e03500747c6c3bfece2c9c8394f linuxmint-17.3-cinnamon-32bit.iso
e71a2aad8b58605e906dbea444dc4983 linuxmint-17.3-cinnamon-64bit.iso
30fef1aa1134c5f3778c77c4417f7238 linuxmint-17.3-cinnamon-nocodecs-32bit.iso
3406350a87c201cdca0927b1bc7c2ccd linuxmint-17.3-cinnamon-nocodecs-64bit.iso
df38af96e99726bb0a1ef3e5cd47563d linuxmint-17.3-cinnamon-oem-64bit.iso

In pratica dei cracker slavi (sembra bulgari con sito web russo) hanno creato una ISO con una backdoor, hanno hackerato il sito di Mint e hanno linkato l’ISO infetta.

Segnale di infezione in live, presenza del file “/var/lib/man.cy”. Se l’avete su un DVD, rompetelo e buttatelo, se è su una USB formattatela. Pericolo grave.

Fonte: http://blog.linuxmint.com/?p=2994

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *