Quando conosci così bene la tua rete… [SDSC]

di | 10 Dicembre 2021

Ho impostato, tramite Pi-Hole, un bel sistema di DNS interno, tra l’altro ben criteriato e che usa per i sistemi personali uno schema del tipo [nome]-[dispositivo].home, mentre per gli apparati [tipo-apparato]-[locazione/specifica].home (quindi ad esempio luigi-smartphone.home e dvd-pornazzi.home, per fare due esempi teorici che non esistono), più vari CNAME, ad esempio il server della stampante può essere visitato anche con un comodo “stampa.home”, ben più comodo della notazione precisa che ho creato.

Tra l’altro, questo meccanismo permette di leggere i log con tali nomi di dominio al posto degli IP, una cosa che, per una persona normale, sarebbe anche comoda. Ma già che hai un Pi-Hole, forse, troppo normale non sei e infatti, nonostante la configurazione DNS sia sensata e verrà mantenuta, ci metto molto meno ad associare “192.168.1.175” che “$mionome-pc.home” al PC da cui sto scrivendo questo articolo o “192.168.1.120” che “rpi-camera.home” al computerino che gestisce la stampante (che sta in uno sgabuzzino che viene pomposamente chiamato “camera del computer”)

Ora, ovviamente non è un problema, anzi, sul lungo periodo può essere vantaggioso (un dispositivo che si connette raramente te lo dimentichi se si chiama “192.168.1.44”, se si chiama “idropulitrice-giardino.home” no), ma mi fa sorridere che riesca a identificare meglio per IP che per nome… anche se credo che c’entri il fatto che in un IP le cose significative siano alla fine (“192.168.1.XXX“) mentre in un nome a dominio all’inizio/metà (“rpiserraidroponica.home” o “piergastonevibratoreanale.home”, a seconda del tipo di informazione più importante che serve).

Per carità, poi col tempo mi sono abituato e, soprattutto, è comoda per eventuali attività sospette, se un dispositivo non ha un nome a dominio potrebbe esserci qualcosa di sospetto… finirà che, se c’è chi dà agli ospiti le ciabattine, io darò loro invece un dominio nella classe “.guest”.

Insomma, una piccola storia dalla sala comando… che ha come protagonista il comandante! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.