Smartwatch: Davvero una rivoluzione?

di | 6 Settembre 2013

Avete presente gli smartwatch? Orologi che permettono di parlare al telefono, fare foto e altro ancora.

Sono stati definiti utili, nuovi e rivoluzionari.
In primis non sono un’idea nuova.
Un orologio da collegare allo Smartphone è già stato fatto nel 2011,e per di più da un’azienda Italiana (http://www.hardware-programmi.com/smartwatch-android-imwatch-imcolor-orologi-android-prezzo/). (Aggiunta 10/9/2014 8:00) Ed Inoltre IBM creò un’orologio da collegare al PC per comandarlo nel 1999.
Poi qualche mese fa aziende come Samsung e Apple si sono interessate (attirando i media, perché Apple fa tendenza) e hanno iniziato a fare questi smartwatch.
Comunque non è un’idea nuova ne rivoluzionaria.

Passiamo all’utilità:
È un orologio digitale da collegare allo smartphone (chissà se tutti o solo quelli della casa madre) tramite Bluetooth e che permette di telefonare,mandare messaggi,email e fare foto.
Però siamo onesti.
Già è difficile leggere e scrivere messaggi/email sullo schermo di uno smartphone, non immagino su uno smartwatch.
E poi che vantaggio da il fatto di scrivere su uno schermo minuscolo?
Tirare fuori il telefono è così difficile?
Siamo seri, l’unica funzione degna di nota è il fatto di poter ricevere telefonate.
Cosa che fa un qualunque auricolare Bluetooth da 30-40€.
Secondo me gli smartwatch saranno una moda passeggera e verranno comprati solo da Geek e, nella versione Apple, da Fanboy
METTI MI PIACE A COMPUTER BLOG SU FACEBOOK PER RIMANERE AGGIORNATO E RICEVERE TANTI CONTENUTI:
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *