Antibufala: Lo Statuto Albertino e le indennità ai parlamentari

di | 7 Giugno 2015

Nel web gira l’immagine che trovate in evidenza all’articolo. Che in sostanza dice che nello Statuto Albertino (la costituzione del Regno d’Italia) non era prevista alcuna indennità per Deputati e Senatori. Ciò è vero. L’Articolo 50 dello Statuto Albertino afferma che non si debba ricevere alcuna indennità.L’indennità venne introdotta in epoca repubblicana ed era prettamente simbolica: 65’000 Lire, poco più di 1000€ di oggi. Anche i membri della Costituente ricevevano un piccolo stipendio: 650€ odierni, con un gettone di presenza di 25€ quando le commissioni si riunivano in giorni separati da quelli dell’assemblea.

Se vi interessa sapere la storia degli stipendi parlamentati potete leggere questo bell’articolo dell’Espresso.

Ed ora passiamo alla seconda parte dell’immagine, relativa alla proposta del senatore. E’ presentata in modo ingannevole, in quanto la proposta è relativa a dare aiuti per i deputati, eletti dal popolo, che potevano essere meno abbienti. Secondo lui la politica doveva essere a portata di tutti, non solo dei ricchi.

Quindi l’immagine è veritiera, ma ha alcune imprecisioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *