Appunti Python: Tuple

Programmazione Giu 11, 2015 No Comments

Abbiamo recentemente parlato delle liste, e oggi parleremo di alcune liste particolari: Le tuple sono, in pratica, delle liste immutabili. L’esempio più banale di tupla è una concatenazione di lista con virgola. Ad esempio, guardiamo il sorgente di Pulitica:

print "Onori al Capo dello Stato", nome, "!"

All’atto pratico è uguale a:

print "Onori al Capo dello Stato " + nome + "!"

La differenza è solo nello spazio, incluso con la virgola, non incluso con il +. Ma c’è una differenza più profonda. Usando la virgola si crea una tupla.

Gli operatori delle tuple sono gli stessi delle liste, tranne quelli che le modificano (come append, sort e simili). Si generano inserendo i dati in parentesi tonde (o in nessuna parentesi). Seppur possano sembrare inutli, e agli inizi del Python e così, hanno utilità nelle funzioni avanzate del Python.

Per trasformare una lista in una tupla si usa tuple(nomelista), per trasformare una tupla in una lista si usa list(nometupla)

<<Lezione Precedente
Lezione Successiva>>

Mike Sciking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *