WhatsApp costa troppo (e crackarlo è stupido)

di | 12 Giugno 2015

Il costo di WhatsApp è francamente irrisorio: 0.89€. Stimando 100 messaggi al giorno a 15 centesimi spendereste più di 5000€. Un bel risparmio. Eppure, vedendo l’attuale mercato, i 90 centesimi sono troppi. Infatti Telegram, che è gratuito,  ha molte funzioni utili in più. Ad esempio posso usarlo sull’iPad da cui vi scrivo e dal Lumia senza dover fare strani artifizi: installo e basta.

Ma queste sono opinioni. Però penso che crackarlo sia da tirchi. Rifacciamo i calcoli di sopra. Risparmiate migliaia di euro rispetto agli SMS tradizionali. E probabilmente c’è anche un bel risparmio sui piani SMS in abbonamento (della serie 1000 minuti 1000 sms e simili).

Tutto ciò per meno di un euro. Una tariffa simbolica. Non di certo un salasso. E se posso capire chi non può pagare per cause tecniche (rare, ma ci sono), non capisco proprio chi usa trucchi (gente che spende DIECI EURO per una sim per non pagare 1€) per evitare una piccola spesa.

Se proprio non vi va di pagare, esiste Telegram. O lo stesso Eurino che usate nel carrello del supermercato. Ma alla fine WhatsApp vive di altro 😏

2 pensieri su “WhatsApp costa troppo (e crackarlo è stupido)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *