WP Telegram: come integrare WordPress e Telegram in modo efficace

di | 1 Luglio 2021

Qualche tempo fa vi ho parlato di integrazione RSS-Wordpress, che usai per collegare dei canali Telegram.

Tuttavia, se intendete avere una piattaforma integrata WordPress/Telegram vi consiglio decisamente di partire da WordPress e usare il plugin “WP Telegram”, che è davvero completo anche in edizione gratuita.

Tale plugin funziona davvero bene anche se si deve semplicemente creare un canale Telegram per il proprio blog: è ovviamente sensato bilanciare l’uso di un plugin (con annesso peso e potenziali rischi di vulnerabilità) lato WP con l’uso di un semplice feed RSS lato TG, ma questo lo lascio alle vostre specifiche necessità.

Come fare?

Per prima cosa, ovviamente, dovrete installare il plugin WP Telegram dallo store di WordPress. Una volta installato dovrete attivarlo e configurarlo in due schede.

WP Telegram

Nella scheda WP Telegram dovrete inserire il token di un bot, che potete creare appositamente sul BotFather come spiegato dal plugin stesso, e potrete decidere alcune impostazioni, come l’opzione “Post to Telegram” (nomen omen, attivatela) e altri tecnicismi, da manipolare solo se necessario e su richiesta del supporto.

Post to Telegram

Ora andate sulla seconda scheda: inserite i nomi dei canali/gruppi nei quali volete postare e selezionate i tipi di contenuto che volete inviare e se notificare solo pubblicazioni, aggiornamenti o entrambi. C’è anche un’opzione di personalizzazione tramite regole, per chi volesse smanettare.

Dovrete poi definire il formato del messaggio da inviare, e ci sono varie opzioni utili per costruirlo, e si possono decidere anche ritardi, stili, bottoni e potete anche decidere di includere post generati da altri plugin.

Possibilità di integrazione…

Immagino solo un servizio di news su Telegram che vuole pubblicare sia su Telegram che su WordPress, magari per raggiungere altri social o pubblicare approfondimenti sulle notizie: farlo da Telegram a WordPress richiede di avere un plugin che costantemente legge il feed, lo elabora, lo modifica (eliminando eventuali tag di Telegram) e pubblica, un lavoro oneroso, mentre in questo modo è il servizio che va a chiamare, quando necessario, Telegram e pubblica, eventualmente con l’aggiunta di tag e hashtag.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.