Girar per mercatini: ne vale la pena?

di | 7 Novembre 2021

I mercatini dell’usato possono essere luoghi magnifici, sia che si cerchino oggetti di retrocomputing sia che si cerchi materiale da poter usare per le proprie necessità.

Di alcune cose trovate per mercatini vi ho già parlato, come l’estendi-rete, e posso dirvi che si possono trovare ottime offerte, cercando bene.

Va dividiamo un po’ tra “trashware” e retrocomputing.

Trovare oggetti usabili per mercatini dell’usato

A mio parere i mercatini “standard”, ossia quelli classici organizzati a negozio, sono i migliori per cercare prodotti usabili. È difficile che troviate gli ultimi modelli, ma spesso non è importante: ad esempio mi sono procurato una webcam 720p di buona qualità alla metà di quanto l’avrei pagata su Amazon, sigillata, di qualche anno fa, ma sempre 720p è!

Molto spesso, oltre all’elevata probabilità che i prodotti siano sigillati, c’è anche una garanzia di qualche giorno per poter controllare che il prodotto effettivamente funzioni.

Così mi son portato a casa cose come l’estendi-rete a 5€, delle buone casse a 13€, una tastiera USB a qualche Euro a meno di Amazon (ma non aveva Prime e avrei dovuto pagare la spedizione!) e, in generale, ho visto varie cose che permetterebbero di creare un setup economico: mouse, monitor, tastiere, casse, cavi, tutto a prezzi modici.

Ovviamente, senza garanzie particolari, ma solitamente o sono imballati, e si suppone che funzionino, o costano così poco che anche se non durassero molto ne varrebbe la pena…

Retrocomputing

Il retrocomputing, invece, è più spesso dominio dei mercatini “all’aperto”, quelli dove la gente va col contenuto della cantina per fare qualche soldo.

Sia chiaro, alle volte si trova anche retrocomputing nei mercatini classici, ma è più raro, tant’è che nella mia esperienza ho trovato qualche cartuccia e un PC anni ’80 e basta.

Esistono anche mercatini classici specializzati, sia chiaro, ma non sono comuni.

Nella mia esperienza – ammetto non enorme – nei mercatini all’aperto ho trovato:

  • Numerosi monitor CRT (manna dal cielo per chi vuole videogiocare con vecchie console)
  • Vecchie console (NES, SNES e Master System a manetta)
  • Strumentazione per vecchi home computer (un giorno vi racconterò una storia dalla sala macchine su una di essa) come lettori, joystick e altro
  • Cassette di vecchi videogiochi
  • Vecchi apparati di rete, come switch e modem a velocità ridicole

E conosco gente che bazzica questi mercatini che ha trovato molte cose interessanti.

Quindi, in tutta onestà, se avete un mercatino vicino casa… visitatelo. Potreste trovare sorprese interessanti 🙂

2 pensieri su “Girar per mercatini: ne vale la pena?

  1. Fabio

    Dove abitavo prima avevo un negozio di prodotti usati gigantesco, spesso trovavo anche vecchie console con controller e giochi a prezzi ridicoli.

    Nei negozi di usato che ho intorno ora sono quasi del tutto concentrati sui vestiti, la cosa più “tech” che si riesce a trovare è uno di switch di rete scrauso se sei fortunato.

    Rispondi
    1. Mike Sciking Autore articolo

      Dipende sempre dal mercatino, IMHO. Ne conosco anche io di poco tecnologici, così come ce ne sono di specializzati e anche economici.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.