Computer nella Storia: HP 9100A

di | 16 Aprile 2015

L’HP 9100A fu il primo PC statunitense. Prodotto nel 1968 dalla nota azienda, venne progettato dall’ingegner Tim Osborne.
La macchina era destinata ad un mercato scientifico (tanto da essere considerata la prima calcolatrice scientifica) e utilizzava la Notazione Polacca Inversa per i suoi calcoli.
L’HP 9100A si programmava tramite cartolina magnetica, supportava programmi da 196 istruzioni. Pesava 18 kg, un peso piuma, considerando che la quasi concorrente Programma 101 pesava ben 35 kg.

l’HP 9100A venne venduto, per ragioni commerciali, come calcolatrice e costava 4900$ dell’epoca, 33’500$ di oggi.
L’HP 9100A si poteva collegare a stampanti e plotter.
Questo calcolatore utilizzò delle soluzioni già adottate da Olivetti per la Programma 101; HP pagò 900’000$ di diritti all’azienda italiana.

Tralasciando la storia dei brevetti: HP 9100A era più avanzato della Perottina, ma era limitato al settore scientifico e costava molto più della P101.
Comunque fu la prima calcolatirce elettronica/PC dell’HP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *