Guida al Ruby: Introduzione

di | 23 Maggio 2015

Benvenuti in questa nuova guida al linguaggio Ruby. Ruby è un linguaggio molto semplice ma al contempo molto potente. Lavora molto bene nel Web e, a differenza  di Python, ha una buona gestione di file e stringhe, cosa che con Python si trova solo con alcune difficoltà.

Questa sarà una guida particolare, in tutta onestà: Conosco le basi del Ruby, ma, in pratica, imparerò con voi! Il che è un bene, mi permetterà di capire i problemi del principiante:
Se fossi un esperto, avrei problemi ad essere chiaro. Partiamo!Per prima cosa vediamo cosa vi serve.
Personalmente vi consiglio di usare un sistema UNIX come Linux o Mac, vi renderà più semplice la vita. Inoltre tentate di usare la versione più recente. Anche se tento di usare metodi universali, è comunque meglio avere la 2 o, al massimo, la 1.9.

Come editor sceglietene uno con la colorazione: E’ molto d’aiuto.

Vi consiglio di creare una cartella dove salvare tutti i vostri progetti. I progetti vanno salvati con estensione .rb e vanno eseguiti digitando a terminale ruby nomefile

Andiamo a vedere l’artimetica di base e le basi delle stringhe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *